Spunti di riflessione - ricerca interiore - arte - filosofia
marta motta blog

Giordano Bruno, uno sguardo rivoluzionario sull’esistenza.

Giordano Bruno

Riassunto dei contenuti

Oggi è l’anniversario della morte di Giordano Bruno, egli è un personaggio che da sempre attira la mia attenzione, probabilmente per il suo essere un rivoluzionario, non solo nella filosofia ma anche nei fatti.

Oltre ad aver lasciato un patrimonio culturale importantissimo ed unico nel suo genere che ha ancora molto da insegnarci – spaziando da poesie e commedie teatrali, fino ad arrivare alle illuminanti e innovative opere menemotecniche, e per citarne un altro, il mio preferito, il Sigillo dei Sigilli. Diagrammi ermetici – la traccia più indelebile e profonda del passaggio di Bruno su questa terra credo sia stato il “buon esempio”.

Egli ha infatti difeso con indissolubile fermezza, sia la verità che sentiva di aver colto riguardo l’Universo e la natura dell’Uomo, sia in seconda battuta la libertà di pensiero e di parola non solo sua ma di tutti, a costo di sacrificare la propria vita.

Ed è proprio grazie alla libertà di formulare un pensiero differente rispetto al pensiero “comune”, che l’uomo può continuare ad evolvere senza stagnare nelle stesse idee (e negli stessi errori) per secoli.

Ricordiamo che la dipartita di Giordano Bruno è avvenuta per opera della Santa Inquisizione, condannato al rogo per reato di eresia, ed egli fu solo una delle tante vittime di quella follia.

Scaricare questa illustrazione in formato A4 stampabile.

Ma in cosa consisteva l’eresia commessa dal filosofo Nolano?

Come noto egli appoggiava la tesi eliocentrica di Copernico che per sua stessa natura si scontrava con il dogma della Chiesa che poneva la Terra al centro dell’universo.

Oltre questo, esisteva una grande affinità tra la filosofia di Bruno, la filosofia orientale e l’ermetismo. Egli credeva in un universo infinito, regolato da leggi proprie, perfetto – così come è perfetta la Natura.

Si può dire in un certo senso che per Bruno, l’universo corrispondeva a Dio mentre la Natura è il riflesso di Dio nelle cose (Natura est Deus in Rebus).

In un suo scritto troviamo un elogio a Paracelso, quest’ultimo medico alchimista e astrologo conosciuto per aver basato la sua intera teoria sulla relazione tra macrocosmo e microcosmo.

Tale relazione potrebbe essere brevemente riassunta come segue:
Come in alto, così in basso.

Bruno, così come altri, aveva compreso l’intimo collegamento tra la Natura, l’Uomo e Dio, e indagato su alcuni fondamentali che regolano l’universo e le manifestazione dell’individuo.

Un’indagine che ha prodotto come risultato grandi opere attribuite all’autore, non solo scritte ma anche disegnate e incise, egli ha infatti realizzato una serie di geometrie archetipe, il cui simbolismo celato diviene passaggio diretto dal piano della forma, a quello metafisico.

«La Natura ha assegnato a tutti ali squisite secondo necessità, ma sono davvero pochissimi coloro che sanno dispiegarle per solcare e battere quell’aria che invita e si presta ad essere battuta per volare non meno di quanto di quanto sembri opporsi ad essere solcata: infatti dopo che con fatica l’avrai smossa solcandola, questa non ingrata, ti spingerà avanti sostenendoti.»

Giordano Bruno

Fotografie estratte dal libro Il sigillo dei sigilli. I diagrammi ermetici. Giordano Bruno filosofo e pittore.

Alcune sue scoperte (anche se io le definirei più “prese di coscienza”) se colte e comprese dalla maggior parte delle persone, avrebbero riportato l’essere umano ad una condizione di “individuo fautore della propria realtà” e non più vittima degli eventi esterni.

Il semplice affermare tali pensieri a “voce alta” rischiava di far crollare l’intero sistema su cui si reggeva l’indottrinamento Cattolico di una Chiesa il cui unico scopo era tenere soggiogata la popolazione, professando un dio totalmente esterno all’individuo.

Un dio castigatore nei confronti di chi non era allineato a quello stesso indottrinamento.

Questa situazione la trovo di un attualità sconvolgente. Che ne dite?

Ecco l’eresia commessa da Bruno: tentare di liberare l’Uomo da un dogma, offrendogli un nuovo sguardo sull’esistenza.

Molti anni dopo la morte di Bruno, il popolo Italiano si è reso conto dello scempio di cui egli stesso si è reso complice, assecondando e supportando una Chiesa il cui unico interesse consisteva proprio nel mantenere il controllo sullo stesso popolo.

La vittima che aiuta il carnefice.

Quante volte ciclicamente abbiamo vissuto questo?

E quante volte ancora dovremo erigere statue post mortem in onore di Uomini che abbiamo contribuito a rendere vittime grazie alla nostra indifferenza?

Non mi occupo di storia – lo sottlineo visti tempi che corrono – bensì seguo la via dell’Arte, il mio approccio alla ricerca e all’esposizione di certi argomenti è principalmente volto ad un’introspezione personale e allo sviluppo della coscienza (che credo essere il vero compito dell’Arte), non certo a ricostruire in modo approfondito fatti storici.

Tuttavia ricordare alcuni avvenimenti accaduti nel passato può aiutarci a interpretare meglio il presente.

Può ispirarci, fare luce sulle nostre radici, e aiutarci a comprendere.

Mi sono addentrata nelle ricerche su Bruno per via degli studi che sto conducendo sulla geometria sacra, sul simbolismo e sugli archetipi, e vi posso garantire che mi si è aperto un mondo.

Penso avrò ancora molti aspetti da analizzare su Giordano Bruno, sulle sue azioni e sulla sua filosofia, e consiglio altresì a tutti coloro che conosco, ma anche a quelli che non conosco, di approfondire questo magnifico autore. Al fondo della pagina troverete tutti i riferimenti per iniziare la vostra ricerca.

Grazie per aver letto.

Marta

Vuoi approfondire?

Alcuni testi di Giordano Bruno

  • “Il sigillo dei sigilli. I diagrammi Ermetici”
  • “Opere mnemotecniche”
  • “De la causa, principio et uno.”
  • “De l’infinito, universo e mondi.”

Altre risorse utili (in aggiornamento)

  • Video seminari e articoli di approfondimento di Guido Del Giudice
Visualizzazioni: 113
5 1 vote
Article Rating

Condividi l'articolo con i tuoi amici!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Marta Motta

Marta Motta

Designer, artista e appassionata di ricerca interiore.

Sostieni il mio lavoro con una donazione!
L’obiettivo di tutti i miei lavori, che siano immagini, poesie, articoli o qualsiasi altra opera, è quello di portare lo spettatore nella condizione ideale per integrare in se’ stesso una nuova visione della realtà.

Riuscirò in questa impresa? Chi può dirlo! Io in ogni caso ce la metto tutta. Se vuoi sostenermi in questa sfida puoi fare una donazione in base alle tue possibilità, oppure semplicemente condividere i miei contenuti.

Grazie per l’aiuto!
Leggi le policy del sito
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
0
Would love your thoughts, please comment.x